sabato 26 gennaio 2008

27 gennaio... giorno della memoria





Finche' il Signore mi dara' vita, parlero' sempre ai miei figli di quest'atrocita'... a memoria perenne...

5 commenti:

Tiziana ha detto...

Solo un animo sensibile fa sì che queste atrocità non vengano dimenticate,per nostra fortuna i nostri figli cresceranno nella consapevolezza che tutto questo orrore non è solo frutto di fantasia e sapranno fare in modo che tutto ciò non venga dimenticato.Ti voglio bene anche per questo sei di una sensibilità estrema.Un bacione

Grazia ha detto...

Grazie Pina....sai come questo giorno viene vissuto in casa nostra.....
Un bacio
Grazia

Paoletta ha detto...

io non ho parole................
bacio

Pina ha detto...

questo post ha un grande significato x me...la tragedia vissuta dagli ebrei,non mi ha toccata da vicino(nessun mio parente),mi ha toccata nel profondo del mio essere! ero una bimba delle elementari quado lessi il libro di anna frank...lei era poco piu' grande di me e mi racconto' una realta' che fino ad allora ignoravo.non mi sono piu' fermata ,ho letto e visto e sentito tanto...sempre piu' agghiacciante...ecco perche' ne parlo ai miei figli,perche' loro ne parlino a loro volta ai loro...affinche' tutto cio' non venga perso e reso vano dalla dimenticanza!peccato non aver visto un pensiero almeno su altri blogs...scusate...

Paoletta ha detto...

Io posso dirti solo una cosa , sono stata più volte a Venezia al ghetto degli ebrei e nonostante sia passato molto tempo, si respira ancora paura .” Fotografie in bianco e nero che ti scrutano “ dovresti essere tu a guardarle invece sono loro che ti osservano e non ti mollano più………….credo che non si potrà mai dimenticare di generazione in generazione , finche qualcuno ne parlerà .Ti voglio bene